Programma Completo

In questo caso, lo spazio di agibilità è costituito dai finanziamenti alle attività studentesche elargite dalla Università degli Studi di Firenze, che ringraziamo per la sua generosa elargizione. Avevamo da tempo la voglia di costruire un Piccolo Convegno Sociologico che affrontasse i nuovi mondi tecnologici da una prospettiva analitica vicina alla nostra formazione da scienziati sociali, e così eccoci qua. Nelle pagine di navigazione verrà via via chiarita la prospettiva del convegno e chi sono i relatori che hanno gentilmente accettato di venire a dialogare con noi.

Il convegno si presenta come spazio aperto e malleabile, inserito all’interno dell’università, ma che vorrebbe essere aperto anche verso gli studenti che di questo sistema fanno parte, e verso l’esterno; ma anche come forma aperta e malleabile, nell’idea che questa iniziativa sia un po’ quello che i partecipanti decideranno di farne, nella speranza di riuscire a andare un po’oltre i canonici binari dell’interazione frontale insegnante-alunno.  

Memoria-Privacy

Memoria

Lunedì 21 Novembre 2016
10.30 – 13.00
Aula D6 0.18

Memoria

(C:) is now shared with…

Sessione dove si mettono in relazione memoria pubblica, memoria privata e mondi digitali.

Fulvio Conti – Storia e memoria. Sugli usi pubblici del passato

Davide Sisto – Digital Death: come la memoria digitale cambia la perdita e il ricordo

Gabriella Taddeo – Interfacce della memoria: l’appropriazione digitale del tempo

Alessandra Micalizzi – Web, memoria e commemorazione

Mauro Salvador – Progetto Ustica: è possibile fare memoria attraverso il videogioco?

Biografie
Main Ceremony

Privacy e web

Lunedì 21 Novembre 2016
15.00 – 17.30
Aula D6 0.18

Privacy et web

O del nuovo Panopticon.

Sessione dove si raccolgono i cookies di Pollicino.

Katia Cigliuti – Dalle isole Trobriand al fansubbing: ricerca etnografica versus netnografia

Ippolita – Addestramento ed esattamenti di massa: delega tecnologica e gamificazione dell’esperienza online

Carlo Blengino – La trasparenza asimmetrica: le scatole nere della vita on-line

Yvette Agostini – Anonimato online e cultura della trasparenza

Biografie
The Party

Lavoro

Martedì 22 Novembre 2016
10.30 – 13.00
Aula D6 0.18

Lavoro

Produci, linka, crepa.

Sessione in cui vi ricordiamo che lo sfruttamento esiste ancora.

Francesca Coin – La fine del lavoro (pagato): tassonomia e monetizzazione del lavoro gratuito

Roberto Ciccarelli – Ranking e lotta di classe

Cecilia Manzo – Lavoro e sharing economy

Federica Colli – Work is a serious game. Giocare e giocarsi nel mondo del lavoro: il videogioco come strumento di apprendimento e di valutazione delle risorse umane.

Biografie
The Party

Identità

Martedì 22 Novembre 2016
15.00 – 17.30
Aula D6 0.18

Identità

Mosaici al silicio.

Sessione sui temoni: identità, giovani, religioni declinati rispetto a una connettività globalizzata.

Ivana Acocella – Dall’Islam dei genitori all’Islam dei figli: tradizione e innovazione nelle pratiche religiose dei giovani musulmani d’Italia.

Elisabetta Di Giovanni – Religiosità neordalica tra Youtube e cyber communities.

Stefania Palmisano – Identità religiose e differenze di genere.

Francesco Sacchetti – Accettare la pratica del diverso: esperienze sul campo

Biografie
The Party

Genere

Mercoledì 23 Novembre 2016
10.30 – 13.00
Aula D6 0.18

Genere

Corpi, violenza: potere.

Sessione trans-gender, trans-mediale e trans-disciplinare.

Ambrogia Cereda – Forme di genere: tra progetto sul corpo e normatività.

Elena Pavan – Il ruolo degli intermediari di internet nella violenza di genere online.

Elisa A. G. Arfini / Dario Ioseffi – Queer in Italia tra accademia e attivismo.

F to M Voloversolavita – Vola verso la vita.

Biografie
The Party

Call for contribution

Martedì 22 Novembre 2016
15.00 – 17.30
Aula D6 0.18

Call for contribution

Dove parlate voi. State preparando un abstract, vero?

Sessione aperta ai contributi che ci arriveranno entro il 07/11/2016

Biografie

FAQ

L’Opificio è una forma di auto-organizzazione per fare ricerca. E’ un gruppo di persone che lavora in maniera più o meno coordinata su progetti che non sono gestibili da un singolo individuo non remunerato. E’ una proposta di ricerca e analisi dal basso, che cerca di coniugare lavori scientificamente saldi con l’entusiasmo di chi fa le cose con passione. E’, in sintesi, un collettivo di ricercatori sociali.
Al polo delle scienze sociali di Novoli, Firenze. Vi mettiamo qua una pratica mappina.
No, l’ingresso è rigorosamente gratuito.
Al netto dei finanziamenti ricevuti (che coprono SOLO le spese sostenute per il convegno), no, l’iniziativa (come tutto quello che riguarda il Piccolo Opificio Sociologico) si basa sul lavoro volontario dei suoi membri. Infatti cerchiamo sempre gente nuova,
Cercheremo di registrare audio e video in maniera integrale, caricando poi tutto sul canale Youtube. Pubblicheremo anche una versione (digitale) degli atti del convegno.